Musicalmuseo, il concorso entra nel vivo. Inusuale concerto per la Settimana Santa, anteprima in corso Vittorio Emanuele

825

Musicalmuseo (2)Primi verdetti nell’ambito del 6° Concorso musicale nazionale MUSICALMUSEO (per le scuole secondarie di primo Grado, per gli alunni dell’indirizzo Musicale e sezione giovani talenti da 8-25 anni) in programma nel capoluogo nisseno fino al 30 aprile.

Di seguito l’elenco dei Vincitori assoluti delle audizioni di mercoledì 27 aprile: Andrea Emanuele Pianoforte da 19 a 25 anni, Alessandro Pinto Chitarra da 15 a 18 anni, Fabio Trigilia Chitarra da 19 a 25 anni, Salvatore Alessandro Miceli Fiati da 15 a 18 anni Tromba, Giuseppe Arrabito Batteria da 12 a 14 anni.

Il programma di venerdì 29 aprile. Audizioni scuole medie ad indirizzo musicale, solisti e gruppi da camera, dalle ore 9 alle 14: solisti pianoforte al teatro Margherita; solisti chitarra al Palazzo Moncada, sala del Belli; alla biblioteca Scarabelli, i solisti fiati nella Cappella ed i piccoli gruppi  nell’auditorium  Celestino; grandi gruppi alla chiesa di S. Agata al collegio.

Dalle ore 14.30 alle 18, orchestre scuole medie ad indirizzo musicale al Teatro Margherita.

Grande attesa per il concerto in onore della Settimana Santa che l’organizzazione di MusicalMuseo offrirà, alle ore 20.30, venerdì 29 aprile nelle sede del consorzio universitario del capoluogo nisseno. L’evento che celebra la sinergia della manifestazione musicale nazionale con l’evento turistico di maggior valore di Caltanissetta, sarà preceduta da un’originale anteprima: alle ore 18, in strada davanti l’ingresso del consorzio, in corso Vittorio Emanuele, l’orchestra eseguirà alcuni brani.

I giovani musicisti provenienti da tutta Italia, ricordiamo quasi 2.500 studenti, troveranno un’inusuale sorpresa all’ingresso dello storico e prestigioso teatro del capoluogo nisseno, dove sarà collocata la “Variceddra”, piccolo gruppo sacro, della “Deposizione” (“Scinnenza”). L’iniziativa è tesa a far conoscere la Settimana Santa, manifestazione di culto che a Pasqua anima, in maniera unica, le vie della città.
L’associazione dei “Piccoli Gruppi Sacri” è da tempo al lavoro per esportare la bellezza e la conoscenza di questi riti che non hanno eguali in Italia. Importante anche l’apporto della Pro Loco che tramite guide specializzate farà visitare ai tanti ragazzi non siciliani, i musei nisseni ed i luoghi artistici del capoluogo.

Commenta su Facebook