“Sicilia futura può rafforzare il sindaco, se il sindaco lo vorrà”. Nasce la segreteria provinciale del movimento di Cardinale

1873

Si costituisce a Caltanissetta la segreteria provinciale del Movimento “Sicilia Futura” fondato dall’onorevole Salvatore Cardinale. Segretario provinciale è stato nominato il consigliere comunale Salvatore Licata. Con lui nella segreteria siederà la consigliera Linda Talluto, responsabile del coordinamento femminile.

IMG_3135Nella conferenza stampa di presentazione i messaggi politici a livello locale, regionale e nazionale sono stati chiari. Cardinale, ex ministro e fondatore del Partito Democratico, ha accettato la presidenza provinciale del movimento che in città e in provincia sarà confederato al Partito Democratico. All’Ars Sicilia futura conta 8 deputati, in Sicilia 40 sindaci e una presenza di consiglieri in tutti i principali comuni.

“Ci rivolgiamo – ha spiegato Cardinale – a un mondo che ha militato dentro il centrosinistra, ma anche ai moderati rimasti senza cittadinanza, un mondo che ha rappresentato i valori del popolarismo riformista liberale , del riformismo socialdemocratico. Quel mondo che ha dato vita a un’alleanza che ha fatto fare al Paese grandi passi in avanti. Il centrosinistra non è un luogo geografico , ma ideale, in cui si coltivano progetti per il futuro del Paese”.

L’ex ministro rivolto al sindaco Giovanni Ruvolo ha detto: “Partendo da una verifica della maggioranza e del programma, Sicilia Futura non può che rafforzare il sindaco, se il sindaco lo vorrà”. “Credo lo chiedano i cittadini di Caltanissetta, dalle cose che sento e vedo, e qualche esperienza ce l’ho, credo che il sindaco debba cogliere questi segnali con la generosità di un sindaco che guarda ai problemi della città, come fa questo sindaco. E per noi che lo sosteniamo, qualunque altro interesse di bottega deve andare non in secondo piano, ma in soffitta”.

In conferenza stampa dopo Cardinale ha parlato il neo segretario e consigliere comunale, Salvatore Licata.

“La posizione di Sicilia Futura oggi più che mai utile e attutale a rappresentare i moderati che cercano una casa. Ci candidiamo a fare politica sul territorio”. Così il consigliere Licata che annuncia la proposizione di un fronte politico di responsabilità per il comune di Caltanissetta. Licata ha rivendicato autonomia di movimento. “I consiglieri non arretrano di un passo nei confronti di un’amministrazione che non ha saputo dare le risposte che richiedeva la città”, ha detto, tornando a chiedere una verifica di maggioranza e subito dopo un azzeramento e una rivisitazione complessiva della giunta municipale.

“Prenderemo subito contatti con il PD – annuncia Licata – con cui creare un fronte comune di responsabilità che porti a un cambio di passo a Caltanissetta”.

Questa la composizione della segreteria: Presidente, Salvatore CArdinale. Vicepresidenti: Saverio Sciarrino e Piera Pasero. Segretario: Salvatore Licata. Vicesegretari: Vincenzo Salerno e Michele Ferro. Segretario organizzativo: Franco Cagnina. Portavoce: Salvuccio Bellanca. Coordinamento femminile, Linda Talluto, vice respnsabile: Arianna Randazzo. Gruppo Giovanile, Davide Middione. Tesoriere Michele Giglia.

Dipartimenti

Sanità, Grazia Colletto. Sviluppo Economico: Michele Giarratano. Politiche europee: Salvatore Marino. Politiche agricole: Dario Polizzi.

Commenta su Facebook