Università romena di Medicina. Il Giudice di Caltanissetta dà ragione alla “Fondazione Proserpina”

1130

Il giudice civile di Caltanissetta ha confermato la legittimità dei corsi di Medicina e professioni Sanitarie dell’università romena Dunarea de Jos di Galati promossi dal Fondo Proserpina, interfaccia dell’ateneo romeno, rigettando il ricorso presentato dall’Avvocatura distrettuale dello Stato sulla legittimità dell’avvio delle attività didattiche dei corsi di laurea romeni.

I giudici hanno dato ragione al Fondo Proserpina e all’ateneo romeno che in base ai trattati europei avevano più volte affermato la legittimità dei corsi. Il Miur aveva presentato ricorso.

“Prendo atto della decisione del giudice di Caltanissetta che fa prevalere il diritto sulle opinioni”, ha detto il presidente del fondo Proserpina, Vladimiro Crisafulli, commentando la sentenza. La difesa aveva sempre puntato sull’estensione didattica in aula remota “nel rispetto del diritto di stabilimento sancito dal Trattato per il funzionamento dell’Unione Europea e, per tale ragione, non necessita di alcun tipo di accreditamento da parte del ministero italiano, in quanto già dotato dei necessari accreditamenti da parte del Governo della Romania e dell’Unione Europea”.

Commenta su Facebook