Premiati i vincitori del 3° Certamen Nissenum organizzato dal Liceo Classico “Mignosi” di Caltanissetta

607

Si è svolta presso l’auditorium del Liceo Classico Paritario “Pietro Mignosi” di Caltanissetta, la cerimonia di premiazione degli alunni vincitori del 3° Certamen Nissenum Gara di lingua e cultura latina, che quest’anno comprendeva anche una sezione Special che prevede una traduzione dal latino all’inglese.

Hanno partecipato al Certamen n. 80 alunni provenienti da diverse scuole della Sicilia. Il concorso prevede n. 3 livelli: A2 per alunni frequentanti il primo biennio delle scuole secondarie di secondo grado, B1 e A2 Special per alunni frequentanti il secondo biennio e l’ultimo anno delle scuole secondarie di secondo grado.

Ha vinto il primo premio per la sez. A2 e una borsa di studio di € 150,00 Roberta Miraglia studentessa della classe 2° A dell’IISS Majorana- Cascino di Piazza Armerina; al 2° posto Mattia Augello frequentante il 2° anno presso il Liceo Classico Paritario “P. Mignosi” di Caltanissetta, Menzione Speciale a Salvatore Ferlisi studente di 2° anno presso il Liceo Scientifico “A. Volta” di Caltanissetta.

Per quanto riguarda la categoria B1 ha ottenuto il 1° premio e una borsa di studio di € 150,00 Giovanni Viola studente del 5° anno sez. A del Liceo Classico “Falcone” di Barrafranca, il 2° premio è andato a Beatrice Prestifilippo alunna della 3° B del Liceo Classico “Majorana-Cascino” di Piazza Armerina, Menzione Speciale a Irene Di Dio alunna della 5° A del Liceo Classico “Falcone” di Barrafranca.

Per la sez. A2 Special con traduzione dal latino all’inglese, ha ottenuto il 1° premio e una borsa di studio di € 150,00 Gabriele Gagliano, alunno della 5° A del Liceo Classico “Falcone” di Barrafranca, Menzione speciale a Simona Rita Corrado e a Kevin Bordonaro, entrambi studenti della 5° I del Liceo Scientifico “A. Volta” di Caltanissetta. Alla premiazione è stata presente la Prof.ssa Giuseppina Basta Donzelli già Docente di Letteratura Greca presso l’Università degli studi di Catania, Presidente della giuria.

La Prof.ssa Basta ha tenuto una relazione sul valore e l’importanza della civiltà classica per la formazione umana dei giovani e li ha spronati ad impegnarsi sempre più negli studi per poter realizzare se stessi in ogni settore della vita a cui prepara in maniera preponderante lo studio delle discipline umanistiche.

Commenta su Facebook