60ª Coppa Nissena. Al palazzo Moncada, alla presenza di Ivan Capelli, conferenza stampa di presentazione

4377

Il pilota nisseno Salvatore MiccichèSi sono svolte venerdì 2 maggio, nella ex sede della concessionaria Ford di via Due Fontane, le verifiche tecniche della 60ª Coppa Nissena che si disputerà Domenica 4 Maggio lungo il velocissimo tracciato che fa della Coppa Nissena una delle competizioni più veloci del Campionato Italiano Velocità della Montagna. 170 km/h è stata infatti la media ottenuta dal vincitore dello scorso anno, Simone Faggioli, vincitore anche del campionato nazionale.  Ignoriamo i motivi che hanno indotto gli organizzatori ad effettuare le verifiche in una location cosi angusta. Carrelli  fuori dai cancelli, e disagi per i concorrenti costretti a parcheggiare lungo il bordo di via Due Fontane contendendo i pochi posti disponibili ai tifosi e sportivi venuti a curiosare sperando di vedere i campioni più accreditati per la vittoria del  campionato in corso. Sarà, quella di domenica, la seconda gara del campionato e pertanto è ancora prematuro potere fare qualunque previsione. Possiamo soltanto dire che a vincere la prima gara in calendario, la Trapani Erice, è stato Christian Merli con con la Osella PA 2000 che domenica dovrà lottare duramente contro il campione Simone Faggioli che quest’anno corre con una nuovissima vettura francese la Norma M20 FC che sembra avere tutte le carte in regola per dare filo da torcere a tutti.

Ascolta l’intervista di Ivan Capelli, collaudatore della Ferrari

Intervista al presidente ACI di Caltanissetta Carlo Alessi

Ma un’altra attrattiva era pronta al palazzo Moncada dove, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della gara alla presenza del presidente dell’ACI di Caltanissetta avv. Carlo Alessi, di Claudio Di Maria storico direttore di gara, di Vincenzo Calandruccio e del  notissimo pilota collaudatore della Ferrari, Ivan Capelli che  ha accennato alla Tavola Rotonda sulla sicurezza stradale che sabato alle 10,30 – al teatro Bauffremont – terrà agli studenti delle quarte e Il presidente dell'ACI di Caltanissetta, avv. Carlo Alessiquinte classi degli Istituti scolastici nisseni. La grandissima novità di cui Ivan Capelli parlerà sabato, è un braccialetto elettronico di sua invenzione che, in un microchip, può contenere tutta la storia anamnestica di un pilota o di un qualunque sportivo che partecipi a competizioni più o meno pericolose in modo tale che, in caso di malore o di incidente, possa essere soccorso in modo consapevole potendo, i soccorritori,  venire a conoscenza immediatamente di eventuali farmaci assunti, di eventuali allergie, di indagini radiologiche effettuate ecc. Sarà sufficiente inserire nella porta USB del  braccialetto un cavetto di collegamento e tutti i dati saranno trasmessi ad un computer o ad un cellulare di ultima generazione. In mancanza di tale cavetto potrà essere sufficiente il contatto tra il braccialetto ed il cellulare perché i dati possano essere ugualmente trasmessi. Una svolta, quindi, nel campo del pronto soccorso che può fare la differenza tra la vita e la morte.   “Il costo, dando tutto il servizio  – aggiunge Ivan Capelli – è oggi di 50 euro perché abbiamo numeri limitati. L’obiettivo è quello di raggiungere un numero così importante tanto da riuscire ad abbassare il costo piuttosto che aumentarlo”. Ne sapremo

Intervista al pilota nisseno Salvatore Miccichè (radical SR4 1300 cc)

Intervista a Serafino La Delfa rappresentante dei piloti alla Giunta CSAI

sicuramente di più durante la tavola rotonda che, possiamo già prevedere, affollatissima e con un pubblico interessato. Ricordiamo che le prove ufficiali si disputeranno sabato con partenza alle 9,30 e che il via alla gara di domenica sarà dato puntualmente alle 9,00. Il percorso sarà chiuso al traffico già sin dalle ore 7,30.

 

Commenta su Facebook