5 Stelle rivendicano “abolizione Province, grazie al nostro operato”. Crocetta promosso.

549

Cancelleri Piazza“Due vittorie di tappa targate Movimento Cinque Stelle”. Non usa perifrasi il capogruppo all’Ars Giancarlo Cancelleri nel definire il ddl della giunta Crocetta che manda in pensione le Province e istituisce il reddito minimo di solidarietà. “E’ universalmente noto – afferma – che questi sono due dei punti fondanti del nostro programma, che tutti hanno avuto modo di ascoltare in sede di campagna elettorale. Evidentemente la messe di voti che ha raccolto il Movimento ha spinto Crocetta a venire allo scoperto e a sposare i nostri progetti”.

“L’abolizione delle Province, da noi sempre propugnata, senza se e senza ma – afferma il deputato Salvatore Siragusa – è la dimostrazione che il Movimento Cinque Stelle non è quell’armata Brancaleone che i nostri detrattori ci vogliono fare apparire. Anzi, il provvedimento può costituire un esempio virtuoso che in tutta Italia può essere preso a modello”.

Il Ddl approvato dalla Giunta Crocetta ripercorre numerosi punti del Ddl presentato al Movimento 5 Stelle all’Ars ma non è identico. Ma nonostante le differenze, con la rivendicazione del risultato, i grillini di fatto promuovono sul campo Crocetta, puntualizzando, come del resto è innegabile, che la soppressione delle provincie è divenuta primo punto all’ordine del giorno all’indomani del risultato delle elezioni politiche.

Commenta su Facebook