Torneo internazionale, il TC Caltanissetta rinuncia a parte del contributo comunale

924

Il TC Caltanissetta ha deciso di rinunciare a parte del contributo erogato dal Comune a sostegno del torneo internazionale di tennis. Di seguito il comunicato integrale che motiva la decisione.
Tutto pronto per la 17° edizione del torneo internazionale maschile Challenger, Trofeo CMC Città di Caltanissetta. Anche quest’anno il TC Caltanissetta è riuscito, pur veleggiando tra non pochi ostacoli, a coprire i costi complessivi per premi, tasse d’iscrizione e spese vive.  Il TC Caltanissetta ringrazia il Comune di Caltanissetta per il contributo di 25mila euro predisposto dall’assessorato allo sport e dopo profonda ed attenta riflessione ha deciso di rinunciare all’ulteriore contributo, di uguale importo (25 mila euro) che era stato offerto dall’Assessorato Innovazione e Sviluppo Economico. Quest’ultimo era stato concesso per la realizzazione all’interno del circolo, durante le giornate del torneo, di una esposizione che valorizzasse le eccellenze del settore agro-alimentare, artigianale e commerciale del territorio nisseno. Mancanza di tempo, lungaggini burocratiche insuperabili e soprattutto la limitatezza dello spazio suddetto, non avrebbero potuto mai giustificare contabilmente un contributo di quella portata. Tenuto presente che tale somma non avrebbe potuto essere impiegata per il grande evento sportivo, che è elemento primario e la cui promozione e valorizzazione non possono che precedere ed essere preminenti sul tutto. Determinante inoltre per questa scelta è stato l’apporto offerto da tutti i soci del circolo e dagli sponsor fideilizzati al torneo che hanno colmato questa lacuna economica con un aumento del loro impegno finanziario.
Inoltre difficilmente, nonostante la reciprocità d’intenti con l’Amministrazione Comunale, si sarebbero potuto raggiungere i risultati in termini di presenze ottenuti con la “Fiera del Gusto” organizzata negli scorsi anni presso la villa comunale “Villa Amedeo” e che nell’edizione 2014 registrò oltre 25mila visitatori.
Infine, consapevole delle difficoltà di bilancio del Comune e della situazione grave dell’economia del capoluogo nisseno, il TC Caltanissetta ritiene che quella cifra messa a disposizione dall’Assessorato Innovazione e Sviluppo Economico, possa essere impiegata per iniziative a sostegno di imprese ed aziende sul territorio, ancor più performanti forse anche dello stesso torneo. Ci auguriamo che questo nostro “piccolo gesto” sia un contributo fattivo alla rinascita della città le cui Amministrazioni del passato e del presente nei sedici anni trascorsi, ci hanno sempre sostenuto con forza aiutandoci a diventare il secondo torneo in Italia e il più importante nel mondo in quella settimana.
 
 
 

Commenta su Facebook