4 gennaio bretella autostradale ancora chiusa. La rabbia di CL Protagonista

319

“Memori della solenne promessa di apertura della bretella che da Caltanissetta porta alla A19 Catania Palermo, stamani ci siamo immessi sul vecchio tratto che dalla Galleria Sant’Elia porta allo svincolo per Santa Caterina. E lì ci siamo fermati! Tutto ancora sbarrato; sotto la pioggia camion che vanno e vengono coperti di fango ci fanno Giarratana Loveterechiaramente capire che li c’è ancora un cantiere. Come immaginavamo, come sapevamo, come era previsto”. E’ quanto afferma in una nota Caltanissetta Protagonista, sottolineando come la bretella autostradale del capoluogo nisseno sia chiusa oggi, 4 gennaio, data indicata nell’ultimo tavolo tra il contraente generale e il Comune. 

“Le foto  sono eloquenti e non lasciano ombra di dubbio. Si tratta dell’ennesima presa in giro da parte della ditta che conduce i lavori, ormai perfino sferzante e irridente nei confronti dei cittadini ormai lasciati al loro destino. I nisseni non hanno alcuna garanzia del diritto, sono lasciati al loro destino. Decide un’impresa di costruzioni su cosa fare, quando fare, in che tempi fare, immune da alcun controllo, da alcuna sanzione”. 

“Ma la cosa ancora più grave è che nessuno si ribella, nessuno dice nulla”, si legge nella nota inviata dall’ing. Michele Giarratana, secondo cui “l’apatia ha preso il sopravvento e fa il paio con l’incapacità e inettitudine di chi ci amministra e chi rappresenta politicamente”.

“Ci dica almeno il Sindaco cosa intende fare per  uscire dall’isolamento causato da un cantiere del quale più volte abbiamo denunziato irregolarità; ci dica se dovrà continuare a pietire opere di elemosina compiacimento e non certo di compensazione, che sono ben altra cosa e che andrebbero pretese a gran voce e veemenza. Subito, senza chiacchiere, con immediata esecuzione”.

“E non vorremo – conclude la nota – che il tempo perduto in passato nella conduzione dei lavori possa portare ad una loro esecuzione approssimativa che ci consegnerebbe la solita trazzera. Rituali danni e beffe”.

Commenta su Facebook