37 mila posti persi in un anno in Sicilia. Impietosi dati su occupati e disoccupati

816

Sono drammatici i dati sulla disoccupazione rilevati dall’Istat nel secondo semestre 2014 in Italia, ma soprattutto in Sicilia e nel Mezzogiorno. Valori che fanno il paio con il numero di occupati e con i posti di lavoro persi in un anno.

Andando al numero degli occupati, infatti, al secondo semestre 2013, in Sicilia, erano 1 milione e 338 mila persone. Dopo un anno sono un milione e 301 mila persone. Significa che in valore assoluto, per tutte le tipologie contrattuali, anche precarie, si sono persi la bellezza di oltre 37 mila posti di lavoro in un anno.

Andiamo adesso al tasso di disoccupazione in Sicilia. A Livello nazionale sale al 12, 2%. Il tasso di disoccupazione in Sicilia passa dal 21,6% del secondo trimestre 2013 al 22,5% di disoccupazione a Giugno 2014. Dati che fotografano un grave crisi, soprattutto e associati alla deflazione, ovvero al calo dei prezzi, che in tempo di crisi significa stagnazione dei consumi. In Sicilia ci sono 61 mila occupati come lavoratori dipendenti nel settore Agricoltura e 25 mila come lavoratori autonomi, un dato falsato perchè tra questi vi sono i coltivatori diretti che possiedono terreni da cui non ricavano alcun reddito. La maggior parte degli occupati in Sicilia sono nel settore Servizi, che comprende anche la Pubbblica amministrazione e sono quasi un milione.

Commenta su Facebook