22 nuovi medici giurano a Caltanissetta. Il presidente dell’Ordine: “Valorizzate la relazione di cura con i cittadini”

1295

«Siate garanti di una relazione di cura e di empatia con i cittadini, con chi soffre, e valorizzatela costantemente perché il ruolo del medico assume una rilevanza assoluta nella difesa del diritto alle cure». Lo ha detto il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito, che oggi ha dato il benvenuto ai 22 nuovi medici i quali hanno prestato giuramento. Nel corso della cerimonia ai nuovi “camici bianchi” è stata consegnata una pergamena riportante l’antico giuramento di Ippocrate – ormai non più in vigore – e il Codice di deontologia medica.

I nuovi iscritti all’OMCeO di Caltanissetta sono Giuseppina Floriana Alaimo, Stefano Biundo, Carmelo Carrubba, Lucio De Maria, Francesco Di Giuseppe, Giampaolo Di Pasquale, Salvatore Andrea Failla, Enrico Maria Falzone, Alida Ferrara, Ernesto Frittitta, Martina Maria Giambra, Fabiana La Cagnina, Marco La Magna, Stefania Leto, Carlo Mastrosimone, Emanuela Maria Musto, Antonino Gaspare Saia, Giovanni Francesco Saia, Francesca Sardo, Claudio Terravecchia, Mirko Giuseppe Veneziano, Candida Vullo.

Il presidente D’Ippolito, nel suo intervento, s’è rivolto ai giovani colleghi invitandoli ad avere maggiore fiducia nelle proprie capacità e competenze, investendo nella continua formazione, fattore imprescindibile per affermarsi verso la professione. «È necessario anticipare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. L’Italia è la nazione con la più alta media dei medici dipendenti, circa 54 anni, e la formazione post-laurea è limitata ancora a pochi contratti di specializzazione annuali e poche borse di studio per la medicina generale, assolutamente insufficienti a coprire il necessario turn-over».

Commenta su Facebook