"1ª Festa della Solidarietà". Presentata, presso la Banca del Nisseno, la raccolta Telethon che avrà luogo a Riesi il 16 e 17 maggio.

1962

Matteo, il figlio della d.ssa Tania BaglioUna delle poche cose in cui si riscontra  l’unanimità dei consensi è la raccolta di fondi, effettuata da organizzazioni serie, finalizzata a finanziare la ricerca sulle malattie genetiche. A questo scopo, è organizzata per il 16 e 17 maggio, a Riesi, una raccolta fondi denominata “1ª Festa della solidarietà”. A dare il là alla manifestazione la d.ssa Tania Baglio originaria di Riesi, il cui figlio Matteo è affetto da una grave malattia genetica. Appoggiandosi ad un suo collega, il dr Fulvio Drogo referente Telethon per il Comune di Riesi, alla stessa Amministrazione Comunale, alla Società Caltaqua ed alla Banca del Nisseno, Tania Baglio ha portato avanti il progetto che ha come testimonial, appunto,  il proprio figlio Matteo.
Intervista al presidente della Banca del Nisseno, prof. Giuseppe Di Forti

Intervista al dr Fulvio Drogo responsabile Telethon Riesi

“La solidarietà – ha detto il presidente della Banca del Nisseno prof. Giuseppe Di Forti –  è la cosa che oggi, più di ogni cosa, è necessaria non solo a livello locale ma anche a livello nazionale ed internazionale”.
Intervista al dr Franco La Cagnina assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo del Comune di Riesi

Intervista al dr Salvatore Guarino, Direttore Generale della Società Caltaqua

Ha quindi preso la parola il dr Paolo La Paglia, coordinatore provinciale Telethon, che ha salutato e ringraziato calorosamente gli sponsors
Il prof. Giuseppe Di Forti (1)Caltaqua, la Banca del Nisseno ed il Comune di Riesi rappresentato dall’assessore allo sport dr Franco La Cagnina e dal dr Fulvio Drogo referente Telethon per la città di Riesi. “Sono certo – ha detto il dr La Paglia – che questo momento di unione sarà l’inizio di un percorso che vedrà sicuramente questi attori vicini a Telethon in tutto quello che cerchiamo di realizzare”.
“Caltaqua è una realtà del territorio – ha detto il suo direttore generale Salvatore Guarino e non possiamo esimerci dall’essere presenti anche in questo tipo di manifestazioni, sia perché lo sentiamo fortemente sia perché anche noi abbiamo un bilancio etico e sociale”.
“ Si parla spesso di solidarietà – ha voluto precisare l’assessore  Franco La Cagnina – e spero che questi due giorni non si svolgano all’insegna delle parole bensì dei fatti che, nel nostro paese, si realizzeranno sicuramente”.
Intervista al dr Paolo La Paglia coordinatore prov.le Telethon

DSC_8691Ha infine preso la parola il dr Fulvio Drogo che, nella sua qualità di responsabile Telethon di Riesi, si è adoperato, soprattutto verso l’Amministrazione Comunale, ma anche verso privati, chiese e scuole di danza, associazioni  affinchè questa iniziativa potesse avere il successo che merita.
“L’iniziativa è stata denominata 1ª Festa della solidarietà – ha detto – proprio perché speriamo che ce ne siano altre.  Sono stato alla Walk of Life di Catania e lì la mia vita personale e sociale è cambiata perche, in queste circostanze, ci si rende conto che c’è gente che ha più bisogno di noi”.
Si tratta di iniziative che, oltre ad avere un valore sociale elevatissimo in quanto consentono alla ricerca di fare degli importantissimi passi avanti, ne hanno uno al quale non è possibile attribuire un valore venale: la gratificazione che si prova dopo avere donato, poco o tanto che sia, per uno scopo così nobile.
 
 
Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery, per farne uso pubblico, ricordiamo l’obbligo di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″.
Cliccare sulle foto per ingrandirle

Commenta su Facebook