18app attivo il sito per il bonus di 500 euro ai diciottenni

È ufficialmente attivo il servizio “18app”, un sito internet dove i ragazzi nati nel 1998, che quest’anno compiono diciotto anni, potranno ricevere un bonus di 500 Euro da spendere in cultura.

Si tratta di un’iniziativa promossa dal Governo Renzi e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, guidato dal Ministro Franceschini. Per la prima volta nella storia italiana viene sancita sancito un principio: per ogni euro investito in sicurezza, un euro deve essere investito in cultura.

A seguito degli attentati di Parigi dello scorso anno, le richieste di maggiore sicurezza si sono fatte sempre più pressanti, per garantire agli italiani il diritto di vivere la propria vita serenamente, così è stato stanziato un miliardo nel comparto della sicurezza, partendo dal potenziamento della cybersecurity. Ma per sconfiggere gli estremismi non basta solo il potenziamento dei fondi alle forze armate e degli strumenti di difesa, ma occorre una battaglia innanzitutto culturale. Per questo motivo accanto al miliardo in sicurezza il Governo ha stanziato un miliardo in cultura.

Proprio in quest’ultimo ambito rientra il bonus di 500 Euro per coloro che nel 2016 compiranno 18 anni.

I neo maggiorenni potranno scaricare l’app “18app”, o andare nel sito www.diciottapp.it, e richiedere lo SPID un’identità digitale necessaria per ottenere in plafond di 500 Euro. Basta inserire i dati anagrafici, la residenza e un recapito, e da Ottobre (o dal giorno del compimento del diciottesimo compleanno se successivo) potranno utilizzare il bonus.

Il plafond potrà essere speso entro il 31 dicembre 2017 soltanto in cultura: cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti, parchi naturali e aree archeologiche, teatro e danza.

In Italia abbiamo il più grande patrimonio culturale del mondo, e non è da meno la Sicilia, se pensiamo alle meraviglie che la nostra terra offre, dalle aree archeologiche agli spettacoli nei teatri antichi, dai musei ai parchi naturali.

I GD, i giovani del Partito Democratico di San Cataldo si metteranno a disposizione di coloro i quali vorranno maggiori informazioni, creando uno sportello di aiuto, utilizzando sia le piattaforme social, sia allestendo dei banchetti aperti al pubblico durante le prossime settimane.

“18app” può essere una grande opportunità tanto per i giovani di alimentare la propria voglia di conoscere, apprendere e divertirsi, quanto per gli esercenti le attività culturali rientranti fra quelle elencate, i quali avranno la possibilità di accreditarsi sul sito e offrire il proprio servizio ai diciottenni.

Marco Andaloro – Vice Segretario del PD di San Cataldo

Lucrezia Saporito – Segretaria dei GD di San Cataldo

Commenta su Facebook