12° corteo medioevale per protestare contro la decisione di adibire ad auditorium la chiesa di Santa Maria degli Angeli, oggetto di polemiche.

3167

DSC_2995Da quel che abbiamo visto, anche il Conte Ruggiero d’Altavilla e la consorte Contessa Adelasia, un tempo inquilini del castello di Pietrarossa, hanno silenziosamente protestato contro il progetto di adibire ad auditorium la chiesa Santa Maria degli Angeli, recentemente restaurata.

Il 12° corteo medioevale, organizzato dall’Associazione Santa Maria degli Angeli in collaborazione con la Parrocchia di San Domenico, sabato 18 ottobre si è snodato da piazza Garibaldi per raggiungere il Castello di Pietrarossa e la chiesa, un tempo Regia Cappella Palatina annessa allo stesso Castello.

“Lo scopo di questo corteo – dice Olga Valenza presidente dell’Associazione – è quello di fare conoscere, soprattutto ai ragazzi, le origini della nostra città probabilmente ancora poco note”.

Preceduti dagli sbandieratori venuti da Mazzarino, la Contessa Adelasia (Stefania Callari) ed il conte Ruggiero (Silvio Alaimo) DSC_3026con al seguito i di lui genitori (re Ruggiero e la regina Elvira), hanno guidato il corteo in costume dell’epoca, con incedere davvero regale e, percorrendo corso Vittorio Emanuele e via P. E.Giudici, hanno raggiunto la chiesa del collegio di Maria dove lo storico Enzo Falzone, nei panni del Vescovo di Palermo, li ha accolti consentendo alla Contessa di rendere omaggio alla Madonna Degli Angeli, deponendo un mazzo di fiori davanti il quadro che la raffigura.

Proseguendo tra due ali di folla, il corteo si è soffermato, davanti la chiesa di San Domenico proseguendo, poi, verso il Castello antica dimora dei Conti.

“La Contessa Adelasia ed il Conte – continua Olga Valenza – quest’anno si sono rifiutati di parlare perché loro sono come fantasmi che sono tornati su questa terra e sono amareggiati di vedere la chiesa Maria degli Angeli che verrà adibita ad auditorium. In loro vece, parlerà un cerimoniere”.

Dopo le parole del cerimoniere, che ha auspicato una maggior presa di coscienza da parte dei nisseni, hanno preso la parola Angelo La Manna, Silvia Asarisi, Chiara Corinne Amico e Giada Falci che hanno letto dei versi in tema. È stata Giada Falci, infine a ringraziare i presenti e tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita della manifestazione.

Intervista a Olga Valenza,alla presidente dell’Associazione Santa Maria degli Angeli

Subito dopo, la Messa nella affollata chiesa di San Domenico celebrata da Monsignor Campione e la visita alla Cripta dove era allestita una mostra fotografica sulla vecchia Caltanissetta e sulle varie edizioni del corteo medioevale. Inaspettata la visita, proprio nella Cripta, del Sindaco Giovanni Ruvolo, che ha pronunciato parole di condivisione verso l’iniziativa.

 

Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery, per farne uso pubblico, ricordiamo che la legge impone di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″

Cliccare sulle foto per ingrandirle 

 

 

Commenta su Facebook