Emergenza abitativa. Il Sunia: “Diritto alla casa nella legalità, non lasciare solo lo Iacp”

946

Il Sunia, sindacato unitario inquilini della Cgil, presente in tutti i Comuni per il diritto alla casa nella legalità

“Le politiche abitative, l’emergenza casa, un piano di programmazione immediato per una nuova edilizia abitativa e applicazione delle regole, chiare e uguali per tutti, così da disincentivare l’atavico fenomeno dell’occupazione abusiva degli alloggi. L’Iacp, con il suo Direttore, i dipendenti, il ruolo istituzionale che svolge nel territorio, non possono essere lasciati soli e per questo il SUNIA provinciale dà ampia disponibilità sia allo IACP che ai Sindaci dei 22 Comuni della provincia di Caltanissetta per un nuovo dialogo basato sulla chiarezza di ruoli e funzioni, oltreché di diritto e doveri”.

Lo afferma in una nota il segretario provinciale del sindacato unitario nazionale degli inquilini, Sunia della Cgil, Giuseppe Lombardo.

Per la Segreteria provinciale “è inviolabile il diritto alla casa, per tutti i cittadini che hanno i requisiti. Per sconfiggere vecchie e nuove povertà vi è bisogno di una sinergia praticata, né inventata sul momento, magari per le cicliche emergenze che si registrano, né solitaria, cioè messa in campo da un Sindaco e magari sconfessata, nel metodo, da un altro Sindaco”.

Il Decreto per le Infrastrutture del 30 Marzo 2016 ha destinato quasi 60 milioni di euro ai “morosi incolpevoli”, ovvero gli inquilini che non riescono a pagare il canone di locazione perché in situazione di indigenza.

“Ribadiamo ed evidenziamo – prosegue Lombardo – che le citate risorse pubbliche sono destinate ai cittadini/inquilini che per sopravvenuta impossibilità non riescono a provvedere al pagamento del canone locativo per la perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare”.

Il SUNIA provinciale specifica che gli inquilini beneficiari potranno accedere ai contributi che avranno un importo massimo non superiore a 12 mila euro pro capite.

Da mesi, in tutti i Comuni dove è presente la CGIL: Caltanissetta, San Cataldo, Gela, Niscemi, Mazzarino, Butera, Mussomeli ed il resto dei centri comunali, vengono divulgate informazioni sul diritto all’assegnazione, l’acquisto degli alloggi, i contratti di locazione e tutto ciò che interessa l’inquilino”.

Il SUNIA provinciale, tra l’altro, ha anche partecipato ad una importante iniziativa promossa insieme alla CGIL nazionale per la costruzione di nuovi alloggi popolari a canone sostenibile, alla presenza del sottosegretario di stato Nencini.

Commenta su Facebook